Cioccolato

 

Cioccolato

Il cioccolato di Modica si lavora ancora seguendo un processo che lascia inalterate le caratteristiche organolettiche del cacao, esattamente come nella tradizione degli Aztechi dell’antico Messico.

La prima fase consiste nella tostatura dei semi di cacao su una pietra ricurva riscaldata, ottenendo un composto chiamato "Metate" quindi, battuto con un mattarello di pietra. La pasta di cacao, così ottenuta, è anche aromatizzata con spezie (vaniglia, peperoncino, cannella, pistacchio, sale di Trapani, agrumi, caffè, carruba, cardamomo e molte altre spezie ed erbe o fiori locali ed esotici).

Il composto così ottenuto, è lavorato fino a diventare un impasto duro e liscio. La popolazione di Modica ha appreso questo particolare processo di lavorazione del cioccolato dalla dominazione spagnola, che di ritorno dal Nuovo Mondo, ha introdotto la tecnica azteca della lavorazione a freddo del cacao senza fase di concaggio. Quindi la massa di cacao è lavorata a 40° con l'aggiunta di zucchero di canna, gli ingredienti non possono fondere a causa della bassa temperatura; questo conferisce al cioccolato di Modica il caratteristico aspetto "ruvido", una consistenza sabbiosa e granulosa.

Il Cioccolato di Modica ha un colore nero scuro con sfumature irregolari di marrone. È granuloso e friabile, con granuli grossolani di zucchero di canna e cacao tostato. È tradizionalmente aromatizzato con diversi aromi per regalarvi ogni volta un’esperienza nuova!